Google Penguin: Penalizza siti che ricevono link in ingresso ed uscita spammosi
646
post-template-default,single,single-post,postid-646,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.4,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive,"> <!-- Google Tag Manager (noscript) --><br style="display:none;
algoritmo google penguin

Penguin

Google Penguin: Attenti ai link di cattiva qualità

google penguinNel 2012 google ha introdotto l’algoritmo chiamato  Penguin Update, con il quale viene colpita la cosiddetta  black hat spam, che è una tecnica di link building che mira a manipolare il ranking di un sito, quindi vengono colpiti siti che fanno utilizzo di Keyword stuffing, link spamming (link con anchor text fortemente ottimizzate per determinate parole) e schemi innaturali di link.

A differenza di Panda, Penguin colpisce la singola pagina e non l’intero sito.

 

Come fare per non essere penalizzati da Penguin???

  • Evitare tecniche invasive di link building
  • Variare l’anchor text dei link
  • Ottenere link a tema da siti di qualità
  • Evitare lo scambio di link

 

Dal 26 Settembre del 2016 Penguin fa parte del core algorithm di google.

 

Quindi a differenza di qualche tempo fa dove, una volta che un webmaster apportava migliorie su un sito web, molti degli algoritmi di Google prendevano velocemente in considerazione i cambiamenti, mentre altri (come Penguin, pre aggiornamento del 26 settembre 2016) dovevano essere aggiornati.

 

Grazie a questa modifica, i dati di Penguin vengono aggiornati in tempo reale, pertanto i cambiamenti saranno visibili molto più rapidamente, in genere poco dopo la nuova scansione e indicizzazione della pagina.

 

Per questo motivo, a differenza di Panda, google non rilascerà dichiarazioni su futuri aggiornamenti.

 

ALTRI ALGORITMI DI GOOGLE

Nel 2013 google ha introdotto Google MayDay che penalizza i siti creati da utenti che creano long tail keyword al fine di migliorare il posizionamento, senza che queste siano attinenti al tema della pagina.

Nel 2013 è stato introdotto un nuovo algoritmo, che in realtà ha colpito un numero di query molto basso, che tentava di colpire query che producono molto spam “viagra, cailis, [..]”, l’algoritmo fu chiamato PayDay Loan